Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘grillo’

Gentili lettori, cari amici, oggi postiamo un documento molto significativo: un vero e proprio dizionario dei simboli cinesi – che in parte ritornano anche in Mongolia e Tibet – per meglio conoscere e scegliere, ad esempio, il proprio arredamento. I simboli qui elencati possono infatti essere ritrovati nelle porcellane, nei dipinti, sul mobilio, nelle sculture e in diversa altra oggettistica decorativa o cerimoniale.

Anatra: simbolo della fedeltà coniugale. Coppie di anatre Mandarine che nuotano e che si aggirano tra la vegetazione lungo i fiumi o i laghi, erano immagini particolarmente usate e favorite nel XIV secolo nella decorazione delle porcellane cinesi bianco-blu.

Aquila: forza.

Artemisia: questa pianta aromatica è considerata uno degli Otto tesori. Il simbolo della pianta è utilizzato per allontanare le malattie, e quando si trova su una porta ha lo scopo di impedire l’entrata ai demoni.

Bambù: il bambù è l’emblema della longevità ed è considerato uno dei “Tre amici dell’Inverno”. Spesso viene dipinto in associazione con pini e pruni.

Carpa: la carpa rappresenta un vantaggio negli affari. Talvolta viene raffigurata con un drago, in riferimento alla frase usata nei tempi antichi in Cina secondo la quale un uomo che ottiene un’alta posizione ufficiale: “la carpa è saltata oltre il recinto del drago”. Il recinto del drago rappresneta “la porta di corte”.

porcellaneCavallo: emblema di velocità e perseveranza. La leggenda degli otto cavalli di Mu Wang è spesso usata come elemento decorativo.

Cervo: il cervo è considerato essere il solo animale capace di trovare i sacri funghi dell’immortalità. La divinità della Longevità è spesso dipinta sopra un cervo o accanto ad esso.

Cicala: la cicala rappresenta l’immortalità o la vita oltre la morte.

Cipolla: simbolo di intelligenza.

Colomba: fedeltà e longevità.

Crisantemo: insieme al pruno, la peonia e il loto, il crisantemo è simbolo delle quattro stagioni. E’ l’emblema dell’autunno e simbolo di giovialità, di lunga vita e, più in generale, di durata.

Drago: il drago è l’emblema degli Imperatori fin dal periodo Han. Spesso sul fodero delle armi si ritrovano due draghi, simbolo di coraggio e ardore nel combattimento. Secondo alcune teorie, durante il periodo Yuan e Ming la decorazione di cinque artigli di drago era di uso esclusivo della corte imperiale.  Alcuni oggetti hanno i cinque artigli rimossi, declassando lo status degli oggetti su cui si trovavano probabilmente perchè rubati da un palazzo. Quattro artigli indicano un principe, tre o meno un ufficiale.

qudriElefante: forza e astuzia, simbolo di qualità morali elevate.

Fagiano: simbolo imperiale di autorità, usato anche come un simbolo di una carica ufficiale.

Farfalla: con i fiori di pruno simboleggia lunga vita e bellezza. Insieme ai gatti rappresenta il desiderio di vivere fino a 70 o 80 anni.

Fenice: emblema dell’Imperatrice e della bellezza. Appare solo in tempi di pace e prosperità. E’ la seconda delle quattro creature sovrannaturali, in cui il primo è il drago, l’unicorno è il terzo e la tartaruga è la quarta. Una fila di piccoli uccelli è sempre in attesa quando vola la fenice.

Galletto: simbolo di protezione dalle influenze astrali negative. All’alba, con il suo canto, allontana i fantasmi. Il gallo rappresenta inoltre la fama e la realizzazione.

Gatto: il gatto è il protettore dei bachi da seta ed è considerato un pericolo per gli spiriti maligni. Grazie alla sua vista formidabile, infatti, si dice essere capace di vedere gli spiriti nell’oscurità.

Grillo: il grillo rappresenta lo spirito del combattimento.

Gru: emblema della longevità e della saggezza spirituale. Le gru sono i destrieri volanti degli immortali e si ritiene siano i mezzi di trasporto delle anme della morte verso il Paradiso. Una gru che vola in cielo simboleggia un avanzamento di stato.

Leone: anche conosciuto come “Cane di Fu”, è simbolo di forza sovrumana e protettore e veicolo degli esseri santi. I leoni sono l’emblema del valore e dell’energia, spesso dipinti in coppia: il maschio ha una zampa su una palla broccata che rappresenta il gioiello della legge, una perla o un uovo che racchiude un cucciolo. La femmina ha ai suoi piedi un cucciolo, che spesso sta mordendo la lingua della madre.

mobilicinaMarottaLoto: simbolo di purezza e perfezione, emblema dell’estate e dell’abbondanza di frutti. E’ uno degli otto tesori del Buddhismo.

Melograno: simboleggia la fertitlità ed, essendo pieno di semi, di progenie maschile numerosa.

Nodi infiniti: lunga vita senza incidenti.

Oca: matrimonio benedetto.

Orso: l’orso normalmente è raffigurato come simbolo dell’Uomo.

Panda: come nel caso dell’orso, anche i panda sono spesso utilizzati come simbolo dell’Uomo.

Pavone: emblema di bellezza e dignità. Le piume della coda del pavone sono state usate fin dalla dinastia Ming per mostrare i ranghi ufficiali.

Peonia: il re dei fiori. Rappresenta un augurio di buona fortuna ed è simbolo di amore e affetto, di bellezza femminile e della primavera.

Perla: essenza della luna, emblema del genio nell’oscurità, segno di bellezza e purezza.

Pesca: la pesca è anche conosciuta come frutto regale, in quanto si ritiene che desse l’immortalità agli Immortali e che fosse l’elisir della vita dei Taoisti. La pesca è anche simbolo di matrimonio, primavera e immortalità. Si riteneva che il pesco degli Dei fiorisse una volta ogni 3000 anni e che i frutti di vita eterna impiegassero altri 3000 anni per maturare.

Pescatore: una delle quattro occupazioni fondamentali insieme al boscaiolo, al contadino e allo studioso.

canidiFoPesce: simbolo di salute. Un paio di pesci simboleggiano il matrimonio, la felicità coniugale, la fertilità e la tenacia. Lo stesso vale per la carpa.

Pipistrello: simbolo di buona fortuna. Quando in Cina qualcosa viene dipinto a testa in giù, significa che è arrivato; allo stesso modo quando il pipistrello è dipinto sottosopra significa che la fortuna è arrivata. I Wu Fu, ovvero i Cinque Pipistrelli della Fortuna, rimandano ai cinque auguri: di lunga vita, ricchezza, salute, amore e morte naturale.

Quaglia: grazie al sua carattere battagliero, è l’emblema del coraggio.

Rospi a tre zampe: si ritiene esistessero solo sulla luna, ingoiati durante un’eclisse. Simbolo dell’irraggiungibile. Liu Hai, un immortale, sembrava possederne uno.

Salice: simbolo Buddhista di mitezza. Segno della primavera, ritenuto avere il potere di cacciare i demoni.

Scimmia: la scimmia allontana gli spiriti maligni. Spesso si trova la scimmia che tiene in mano una pesca, rubata nel giardino di Xi-wang-mu.

Serpente: il serpente rappresenta la furbizia, il potere sovrannaturale e demoniaco.

Tasso e gazza: questi due animali, quando dipinti insieme, simboleggiano un augurio di felicità.

Tartaruga: longevità e immortalità.

Tigre: la tigre rappresenta la forza e le capacità militari.

Tratto e parzialmente modificato da http://www.antiquesforliving.com/education_Articles_General03.html (in inglese)

Annunci

Read Full Post »