Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘sedie’

Conoscere le tecniche di costruzione e di falegnameria dei mobili in legno cinese, offre la possibilità di apprezzarne ulteriormente l’armonia e il rigore estetico. Le tecniche impiegate infatti svolgono un ruolo fondamentale nell’effetto complessivo, la risultante del principio di unità che si ritrova al di sotto della superficie.

Le componenti del mobile non sono dunque collegate solo per formare un oggetto funzionale, ma anche per manifestare una concettualizzazione integrata: la lavorazione del legno in Cina ha origine infatti da una cultura antica sviluppatasi grazie ad una continua evoluzione dei sistemi architettonici (si pensi alle altezze e alla ricercatezza raggiunte durante le dinastie Ming e Qing) in armonia con la filosofia del tempo.

Chinese_framepanel_animationImmagine 1mobili_cinesi_tecnicaNei mobili tradizionali cinesi possiamo osservare ancora oggi l’utilizzo della tecnica “cornice e pannello”, tipica per la costruzione di tavoli, porte, credenze e kabinet. Il telaio è circondato dai bordi esterni della cornice incastrati grazie ad un sistema di linguette e scanalature. Questo sistema fissa il pannello all’interno della cornice senza dover utilizzare nè colla nè chiodi, e permette al pannello di adagiarsi comodamente all’interno del telaio ed eventualmente espandersi o contrarsi a seconda delle variazioni di umidità.

Un’altra tecnica molto utilizzata è quello delle gambe ad incasso, originaria della dinastia Song, impiegata per la creazione di sgabelli, sedie e tavoli. La tecnica prevede l’unione delle gambe nei punti di incasso dagli angoli di un telaio squadrato, collegate poi grazie a componenti a barella.

Le panche sono generalmente lunghe e chimate “banchi della primavera” ad indicare che possono essere condivise da amanti. Spesso sono poste davanti alle porte dei negozi o disposte attorno ai tavoli dei ristoranti. Tradizionalmente venivano impiegate anche come piattaforme di lavoro per gli artigiani.

Avere un mobile cinese, insomma, rappresenta molto di più di possedere un pezzo di arredamento funzionale: il mobile cinese è un simbolo principalmente dell’unione delle parti (simbolo spesso rinforzato dal medaglione circolare centrale dove si monta il chiavistello), in cui il risultato è molto di più e molto diverso dalla sola somma delle sue parti.

Alla prossima puntata per ulteriori spunti sull’arte orientale!

cina

Immagini e testo parzialmente tratti da http://www.chinese-furniture.com.

Annunci

Read Full Post »